LA NOSTRA STORIA

CHI SIAMO

Alleviamo con tanta passione il bovino di Razza Piemontese da generazioni a Frossasco , nei pressi di Pinerolo (in provincia di Torino), fin dal 1870, seguendo le più moderne tecniche di gestione senza dimenticare il passato e la tradizione.
Da più di un secolo da padre in figlio viene tramandata l’abilità ed il piacere di vivere a stretto contatto con gli animali, rispettando i loro tempi ed i tempi della natura.

Mostriamo con orgoglio ai visitatori i vari attestati di merito e i diplomi d'onore conferiti ai nostri antenati per le “vacche della coscia” .

Siamo da sempre contrari alla tipologia di allevamento scelta un po' ovunque in Italia ovvero di far fronte alla richiesta di mercato (da parte dei macellai) di vitelli maschi allevati in modo “spinto” , nutriti mediante soli mangimi concentrati secchi fin dalla fase dello svezzamento, con notevoli ripercussioni sullo stato di salute degli animali.La nostra strategia di allevamento consiste nel lasciare fin dalla nascita i vitelli da soli il più possibile insieme alla madre (fino a 5/6 mesi di vita almeno). Essi si nutrono di ciò che mangia la stessa (oltre ad assumere il Suo latte) ovvero FORAGGI di produzione aziendale. Gli animali successivamente vengono poi raggruppati in spaziosi box(in base a sesso ed età) e nutriti con un piatto unico comprendente paglia/fieno e silo-mais a cui si aggiunge una miscela di materie prime (soia/crusca/mais/girasole…).Purtroppo spesso i bovini di razza piemontese vengono allevati legati alla catena, (facendo seguito alla  richiesta di moltissimi macellai che sostengono di ottenere risultati qualitativamente migliori tramite l'utilizzo di questa metodologia!). Noi pensiamo che tale gestione dei capi sia giustamente messa in discussione dagli esperti.

Effettivamente il vitello di razza piemontese per carattere è molto “vivace”: se allevato in gruppi superiori alle quattro unità diviene irrequieto. Per questo da noi l'accrescimento avviene in spaziosi box singoli (almeno nell’ultima fase dell’ingrasso): è la tecnica che viene praticata da sempre nella nostra stalla. Ciò comporta un notevole costo di produzione, ma riteniamo che questa metodologia sia la migliore per il benessere animale e per giungere alla qualità del prodotto finale: la nostra carne.

LA CARNE

La carne del bovino di razza piemontese è tra le carni più rinomate e pregiate, dal gusto e dalle qualità IMPAREGGIABILI. Ha caratteristiche ineguagliabili in termini di TENEREZZA, SAPORE GENUINO, RESA.

Le nostre tecniche di allevamento tengono conto:

-        della cura degli animali;

-        dell’accurata selezione degli alimenti;

-        della garanzia del benessere ambientale dei capi.

I nostri animali vengono macellati almeno dopo il ventunesimo mese di vita presso macelli autorizzati dal Servizio Sanitario Locale , controllati durante tutte le fasi di sezionamento e lavorazione.

Il consumatore che ci cerca fa una scelta consapevole e desidera nutrirsi con carne sana e genuina, di qualità superiore, lavorata artigianalmente secondo le più rigorose norme igienico-sanitarie. Egli vuole apprezzare : morbida tenerezza, gusto leggero, colore naturalmente rosso, basso contenuto di grasso.

La Tracciabilità

La nostra azienda è a ciclo chiuso. Nell'ambito della nostra realtà la FILIERA è perfettamente rintracciabile.
Tutti gli animali sono iscritti al “Libro genealogico della Razza Piemontese” (Anaborapi).e al Coalvi.

Startup Embryobov

Negli ultimi anni si e intrapresa una nuova attivita oltre alla tradizionale vendita di animali da macello, quella di produrre in modo naturale embrioni di bovini di razza piemontese per utilizzo interno all azienda e per l esportazione nazionale ed estera tanto che si e voluto formare tra i due fratelli una societa agricola denominata embryobov.
Per continuare una passione che aveva gia a ventanni uno dei due soci Giuseppe ,Medico veterinario, ha intrapreso la produzione di embrioni naturali nella propria azienda impiantandoli prima in un gruppo di manze frisone acquistate come riceventi e fatte partorire in azienda e poi dopo i primi risultati positivi impiantando su animali riceventi di diverse razze frisone, pezzate rosse e addirittura valdostane.
Dopo i primi anni si e intrapresa una produzione di embrioni selezionati per la vendita ed ultimamente anche per il mercato estero ( Stati Uniti e Svezia) .
Gli embrioni sono prodotti in modo naturale e completamente in allevamento.
Le donatrici sono le fattrici o le manze del proprio allevamento che solo dopo rigorosi test sanitarie ginecologici vengono scelte per la superovulazione .
Vengono previlegiate le manze poiche si preferisce puntare sulla maggior qualita vitalita e fertilita degli embrioni che esse producono ripetto alla quantita' di quelli di una fattrice che deve occuparsi dell allattamento del proprio vitello e che comunque in tale periodo di prelievo non puo essere reingravidata .
E noto scientificamente l effetto negativo dell allattamento sulla risposta alla superovulazione che puo essere superato solo con lallontanamento forzato del vitello o con cure farmacologiche che noi preferiamo evitare .
La scelta di riproduttori in fine carriera non ci ha dato molte soddisfazioni a livello quali quantitativo nella produzione di embrioni.
La scelta delle manze come fornitori di embrioni e poi dovuta anche al fatto che la manza di solito produce vitelli di taglia piu piccola e assieme alla scelta di tori riproduttori con un alto indice di facilita alla nascita ci permette di ottenere
embrioni da poter utilizzare tranquillamente su riceventi di qualsiasi razza e anche sulle manze.
Il video di un parto di una bovina Frisona che partorisce un bovino di Razza Piemontese "